Pechino 2022: Arianna Fontana nella storia dello Sport italiano

321

Il pattinaggio di velocità azzurro alle Olimpiadi di Pechino 2022 continua a regalare gioie e record per il nostro Paese. Dopo l’oro conquistato nella finale dello short track 500 di qualche giorno fa, Arianna Fontana compie un’altra impresa in una gara non propriamente nelle sue corde. La pattinatrice valtellinese ha infatti ottenuto la medaglia d’argento nello short track 1500 davanti alla favoritissima olandese SuzanneShoultingper soli 3 millesimi e dietro alla coreana Choi.

La Fontana era arrivata alla finale grazie al secondo tempo nelle batterie delle semifinali e ha gestito la gara decisiva in modo esemplare salendo sul secondo gradino più alto del podio. Con l’argento vinto, l’azzurra arriva a 11 medaglie Olimpiche, divenendo l’atleta italiana più medagliata di sempre, sorpassando Stefania Belmondo, ferma a 10. In questa edizione si è messa al collo tre medaglie, nella staffetta mista, nei 500 e nei 1500, portando la spedizione di pattinaggio short track a 4 podi complessivi.

Subito dopo la vittoria dell’oro nei 500, la Fontana si era resa protagonista di dichiarazioni contro la Federazione Italiana, accusando un presunto tentativo di boicottaggio da parte degli atleti maschi durante i suoi allenamenti post Olimpiadi del 2018 a PyeongChang in Corea, e minacciando di non partecipare ai prossimi Giochi di Cortina-Milano 2026.

Più o meno allo stesso orario è arrivata un’altra medaglia di pattinaggio di velocità, quella della squadra maschile che ha ottenuto un bel bronzo nella gara di staffetta 5000 metri con il quartetto composto da Pietro Sighel, Yuri Confortola, Tommaso Dotti e Andrea Cassinelli, davanti alla squadra russa al fotofinish per soli 9 millesimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *